Home  -  Esperienza  -  Attestati  -  Creazioni Personali  -  Consulenza  -  Presenza Internazionale  -  Riconoscimenti  -  Collaborazioni  -  Rassegna Stampa
L'Azienda Agricola  -  Cultivar  -  Territorio  -  Prodotti  -  News  -  Contatti  -  Social Media  -  NEW: Oleum Tuum per la Scuola!

Settembrino - Olio Extra Vergine di Oliva

Sicilia mia, con la complicità delle tue Virtù, cosa ho combinato?
 Un antico mito greco racconta di 3 Ninfe Danzanti che, girovagando liete presso le parti più fertili del mondo, avrebbero raccolto un pugno di terra mescolata con dei sassolini; sotto il cielo più azzurro e limpido esse si sarebbero fermate in 3 angoli diversi del Mediterraneo e avrebbero gettato il loro pugno di terra assieme ai fiori e ai frutti che esse custodivano gelosamente nei veli. Nel momento in cui la loro danza si fece più gioiosa ed elegante, dal mare emerse una terra nuova, variopinta e profumata, ricca di tutte le più prestigiose virtù della natura: la Sicilia.
L’isola mediterranea secondo le varie leggende altro non sarebbe dunque che un dono fatto da Dio in un momento di supremo gaudio. La sua innata prosperità, la fertilità della sua terra, il clima favorevole per la crescita della flora e la ricchezza della fauna, la rendono un diamante splendente in mezzo al mare per la felicità del mondo e dei suoi abitanti.


 Con la complicità di tutte queste eccezionali virtù ho potuto creare per voi qualcosa di veramente unico: l’Olio Extra Vergine d’Oliva “Settembrino”.
Quest’olio dall’essenza sublime, dal profumo intenso e dal sapore leggermente speziato è frutto di un processo di raccolta che ho definito ‘‘Audace’’ proprio perché intrapreso nel mese di Settembre, con un mese d'anticipo rispetto alla consuetudine. Solo nella nostra amata Sicilia tutto questo può essere fatto con meravigliosi risultati e nel pieno rispetto delle nostre secolari piante d’ulivo. Lo stesso rispetto che il siciliano Luigi Pirandello, Premio Nobel per la
Letteratura nel 1934, nutriva nei confronti degli ulivi della sua tenuta natale e che cristallizzò in una poesia senza tempo:

“Quante cose saprai, tu che non cedi,
da trecento e più anni, o fosco olivo,
dei venti all'urto, e qui ferrigno in piedi,
ti stai su questo solitario clivo...
Ma forse è ver che il vento fuggitivo
nuove ti reca, o che tu gliene chiedi?
Nulla sai, nulla pensi, nulla vedi;
e sei solo per questo ancora vivo
Che se nel tronco tuo scabro e stravolto
queste piaghe del tempo fosser occhi
e tu fossi nei rami cervelluto
ripensando che vivere è da sciocchi
e che a morire si profitta molto,
non saresti trecento anni vissuto”

cliccate sulla bottiglia per visualizzare la scheda tecnica ed i formati disponibili


 Home  -  Esperienza  -  Attestati  -  Creazioni Personali  -  Consulenza  -  Presenza Internazionale  -  Riconoscimenti  -  Collaborazioni  -  Rassegna Stampa
L'Azienda Agricola  -  Cultivar  -  Territorio  -  Prodotti  -  News  -  Contatti  -  Social Media 

© 2018 Azienda Agricola Alberto Galluffo - All rights reserved  -   Disclaimer & Credits